Attenzione verso il cliente: riflessioni da wedding planner

Attenzione verso il cliente: riflessioni da wedding planner

Buongiorno Amiche del blog!

Oggi vi voglio raccontare un episodio che mi è accaduto in vacanza e che mi ha spinta ad una riflessione profonda sull’attenzione verso il cliente

E per rendere meno noioso il post, vi dedico questa serie di immagini di sposi fotografati sulle scale, un elemento che rende le immagini molto belle e scenografiche e che rappresenta la fatica per la conquista delle cose più belle, come la riuscita nell’amore, nel matrimonio e anche nel lavoro 😉

www.massimosimula.com

www.massimosimula.com

Come sempre nei nostri tour vacanzieri, mio marito ed io noleggiamo un’auto per essere liberi di muoverci in modo indipendente. Come al solito ci siamo affidati all’autonoleggio Hertz.
Dopo pochi giorni, la macchina che avevamo noleggiato, ha iniziato ad avere problemi all’accensione: ogni mattina impiegavamo 10 minuti/ un quarto d’ora per mettere in moto l’auto e così, visto che un giorno ci trovavamo a passare vicino all’aeroporto di Ottawa, abbiamo deciso di andare a segnalare il problema per vedere se potessero darci un’altra auto.
Dopo essersi confrontato con il manager della filiale, l’impiegato a cui ci eravamo rivolti ha detto che sì, ci potevano cambiare l’auto, ci avrebbero dato un’auto della stessa categoria che avevamo ma senza navigatore satellitare!
Va da sè che per noi era assolutamente impossibile muoversi fra le città di USA e Canada senza navigatore, così abbiamo tenuto l’auto con problemi di accensione ed abbiamo continuato la vacanza incrociando le dita ogni mattina!

www.davidwittig.com

www.davidwittig.com

Riflettendo sull’accaduto, io ho pensato che al noleggio avrebbero dovuto immediatamente fare un upgrade della categoria e darci, senza sovrapprezzo, una macchina più costosa dotata di navigatore, permettendoci di continuare il nostro viaggio sereni.

Ecco, il concetto di serenità del cliente: credo che nel mio lavoro sia un obiettivo fondamentale.
E così ho pensato a come mi comporto io di fronte ad un cliente non contento.
In realtà mi capita davvero raramente che i clienti non siano soddisfatti del lavoro che svolgo per loro, magari qualche volta accade che vogliano avere più opzioni di scelta e allora mi attivo subito per fornirgliele.  Cosa che non mi riesce difficile poiché quando io arrivo a fare ai clienti una proposta, è perchè ho già scartato numerose altre opzioni, quindi in genere mi basta illustrare quelle per far capire al cliente quanto e quanto accorato sia il lavoro che sta dietro alle scelte che offro loro e per motivare il perchè della scelta che sono andata a presentare.

www.avantgardewedding.com

www.avantgardewedding.com

Malgrado ciò qualche tempo fa una sposa che mi aveva richiesto la sola ricerca della location, si è lamentata perchè delusa dal risultato della mia ricerca: credeva che io ne potessi trovare di più originali rispetto a quelle che avevo proposto, alcune delle quali aveva individuato lei stessa su internet.
La motivazione della “banalità” di location che avevo presentato era dovuta allo scarto di numerose opzioni più originali che avevo nel mio bouquet perchè o troppo isolate, o troppo lontane dalla zona che avevano scelto gli sposi, o troppo rustiche e poco servite per il numero di ospiti che avevano. Quindi io sapevo di aver fatto un buon lavoro, con gli strumenti che avevo, tuttavia la mia cliente non era contenta.

Bè, io non mi sono arresa e ho cercato altre soluzioni, con canali innovativi e facendo nuovi sopralluoghi.
Questo malgrado la cliente avesse già saldato la fattura.
Non era una motivazione economica, il solo fatto che fosse insoddisfatta, mi spronava a fare di meglio e di più.
Così dopo qualche settimana ho scritto alla cliente con gli esiti di una nuova ricerca.

www.unitedwithlove.com

www.unitedwithlove.com

Ecco, io penso che chiunque lavori per dei clienti, debba sempre puntare alla soddisfazione più assoluta. Sia perchè un cliente soddisfatto porterà altri clienti attraverso un passaparola positivo, ma soprattutto perchè un cliente che ha pagato per un servizio lo deve ottenere con piena soddisfazione anche se questo qualche vota può significare un lavoro extra o un upgrade dei servizi.

Io lavoro in questo modo e cerco fornitori che facciano altrettanto.
Voi che ne pensate? So che qualche volta ci possono essere clienti “mai contenti” perchè lo sono di natura, ma io cerco di impegnarmi per accontentare anche gli incontentabili 😉

Buona giornata a Tutti,
Ilaria

7 Comments

  1. stefy ha detto:

    Credo che tu faccia il tuo lavoro con vera passione, dedizione e tendenza alla perfezione. Sei come l’architetto di un giardino giapponese che crea paesaggi ideali con cura e studio dei particolari per piacere estetico. Buon lavoro Ilaria

    • ilaria ha detto:

      wow Stefania!
      “architetto di un giardino giapponese” mi suona come un grandissimo complimento!

      Sono molto felice anche che da quello che scrivo traspaia tutto l’amore per il mio lavoro e per i miei sposi.
      Grazie di cuore per il tuo commento,
      Ilaria

  2. Emilia ha detto:

    Ciao, Ti capisco benissimo faccio questo lavoro dal 2007..e ti dico che di coppie incontentabili ne ho conosciute molte. Forse così esigenti proprio perchè sanno di avere tra le mani un professionista..ma comunque sia , i matrimoni troppo semplici mi annoiano..d’altrode è proprio questo il bello del nostro lavoro! Ogni volta una sfida diversa! A presto Emilia

    • ilaria ha detto:

      Ciao Emilia! Mi consolo allora, non capitano solo a me 😉
      Io ho iniziato nel 2006 ed in effetti, con il tempo, le coppie esigenti sono diventate le mie preferite 😉 Grazie per essere passata di qui e buon lavoro Collega,
      Ilaria

  3. Cristina ha detto:

    Cara Ilaria,
    ho letto con estremo interesse quello che hai scritto dal quale traspare tutta la tua serietà, attenzione e professionalità.
    Da quando ti ho parlato la prima volta ho subito apprezzato la tua estrema disponibilità.
    Naturalmente concordo con tutto ciò che scrivi, in particolare quando parli della soddisfazione del cliente e l’attenzione da rivolgere.
    Anche a me capita spesso di osservare l’attenzione che mi viene posta come cliente e frequentemente scelgo in base a questo e non in base al prezzo.
    Complimenti come sempre e a prestissimo.

    Cristina

    • ilaria ha detto:

      Ciao Cristina,
      che cara che sei a seguirmi sempre e ad esprimere queste belle parole.
      I nostri “clienti” sono “sposi”: meritano davvero tutta la nostra dedizione.
      Spero di vederti presto, buon lavoro,
      Ilaria

  4. Stella ha detto:

    MI trovi molto d’accordo 🙂
    E in primo luogo perché sono io a voler fare un lavoro svolto per bene, fino in fondo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *