C’era una volta…wurstel e crauti (per 2)

C’era una volta…wurstel e crauti (per 2)

C’era una volta l’uomo. Macho atletico e, all’occorrenza, appassionato di sport in tv.  Sostenitore per antonomasia del “cibo da tavolino”: pizza, hamburger, hot dog. Rigorosamente annaffiati da birra. Litri di birra.

C’era una volta la donna. Esile creatura divina tutta palestra, verdure e, al massimo, bollicine.

Niente, apparentemente, può accomunare queste due specie. Tranne un inconfessabile segreto. Il “cibo da tavolino” piace anche a lei. E appena lui scompare nel mondo parallelo delle palle (calcio, tennis, basket, golf,  beach volley), lei, padrona assoluta della casa, riesce a soddisfare la scrupolosamente celata voglia. Il minore dei mali, da un punto di vista dietetico, senza rinunciare alla sensazione di un pasto proibito? Wusterl e crauti con senape.

INGREDIENTI neanche a dirlo,
4 wurstel
200 grammi di crauti freschi
q.b. di olio, sale, pepe, senape
1 birra

Scottate i wusterl in una pentola antiaderente o sulla bistecchiera (così saranno più buoni ma faranno più fumo e puzza).
Fate appassire i crauti (tagliati a listarelle) in un padella unta con un filo d’olio, sfumate con un goccio di birra e cuocete. Regolate di sale e pepe.
Impiattate wusterl e crauti con una cucchiaiata generosa di senape. E scolatevi quel che rimane della birra ;P

Tante altre ricette, come al solito per 1, su isaporidib che tornerà qui sul blog venerdì 9 gennaio con una ricetta detox, ovviamente per lei e per lui!

1 Comment

  1. Claudia Landoni ha detto:

    fantastico! Quando ero ragazza a Milano c’era la Crota Piemunteisa dove si mangiavano panini con wurstel e crauti e tanta senape, molto prima che comparissero le paninoteche e i fast food… Da 35 anni non mangio carne e vi confesso che la mortadella e i wurstel mi mancano più del prosciutto crudo e del salame…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *