Ci vuole un fisico bestiale

Ci vuole un fisico bestiale

Le più grandi ricorderanno di certo questa canzone di Luca Carboni.
Era il 1991…ed il titolo di quella canzone è perfetto, è l’unico possibile, per il mio post di oggi.

Sono reduce da un week end di relax, ho potuto non lavorare per niente, nemmeno un sopralluogo, nemmeno un incontro (vabbè, un po’ di ripasso alla presentazione che martedì farò a E. e M. sì, però poca roba!), solo tempo per me …che ho speso soprattutto riposando.
Devo ammettere che la trasferta maceratese si è fatta sentire in termini di stanchezza fisica e mentale.
E quella sera, mentre trasportavo cubi di plexi contenenti piante di ortensie (pesantissime alle 4 del mattino!), stretta nel mio abitino di seta pensavo : “e la prossima che mi dice “che bello il tuo lavoro!!” con aria sognante, la sistemo io”!!!

Che poi non è vero, il mio lavoro è davvero bello bellissimo!
Ma è davvero parecchio faticoso!
Sì perchè a meno che non si possa disporre di un budget molto ampio che consenta di avvalersi di uno stuolo di manovali cui dire cosa fare e dove spostare tutti gli arredi e gli allestimenti…tocca far da sè!

Ebbene sì, quello della wedding planner è un lavoro molto fisico.
Non si tratta di stare a legare nastrini da mattina a sera…anzi!

Quindi desidero elencarvi qui alcuni requisiti fisici fondamentali per poter svolgere bene questa attività.

1. discreta forza fisica e resistenza. Malgrado la maggior parte delle wedding planner sia di costituzione piuttosto esile e comunque sia raro identificare una wp con una “donnona”, la forza fisica è dote indispensabile per garantire autonomia e certezza di poter spostare da sole pesi/vasi/vetri/scatoloni.
Faccio un esempio banale, 10 kili di confetti sono il quantitativo minimo per una confettata. Ecco, i confetti si possono portare anche una scatola alla volta, certo, perdendo 10 volte più tempo! Garantirsi la possibilità di spostare da sole certi pesi è indispensabile per svolgere bene questo lavoro.
Inoltre, è ben raro che un matrimonio duri, per il wp, meno di 12/15 ore, quindi è bene che il professionista abbia, appunto, una certa resistenza, è vero che l’adrenalina aiuta a stare in piedi senza crollare, in ogni caso un po’ di allenamento è indispensabile!

2. capacità e disponibilità di guidare per lunghi tratti, in solitaria e di notte. Ammetto che a me guidare piace molto, alla guida mi isolo e mi concentro facendomi venire spesso idee che in altri momenti non mi sovvengono! Buona musica, a volume piuttosto alto, è la compagna di viaggio cui non so rinunciare. Questo buon rapporto che ho con la guida è, nel mio lavoro, una grande fortuna.
Una wp percorre molte centinaia di kilometri, un’autovettura è uno strumento indispensabile ed una certa scaltrezza alla guida pure!
Molte location sono in zone piuttosto scomode da raggiungere, in cima a strade sterrate, in salita, dopo decine di curve…la sera, la notte anzi, dopo i ricevimenti, si torna a casa stanche, magari con la nebbia (ricordate che io scrivo dalla ridente Pianura Padana!) e bisogna guidare per diversi kilometri con la macchina carica…bè, a me guidare piace, ma qualche volta è davvero pesante!

La mia inseparabile Mini che mi ha accompagnata alla Rocca d’Ajello per le nozze di Francesca e Luca

3. buona vista, alto livello di attenzione, sempre! Intendiamoci, non sto dicendo che chi non abbia 10/10 non possa fare il wp!! Non esageriamo!
Però ritengo che un alto livello di attenzione e una vista acuta e sempre in movimento sia un’altra dote indispensabile per svolgere al meglio il mio lavoro.
Durante un evento accadono sempre molte cose contemporaneamente ed un bravo wp deve avere la situazione sotto controllo e, dove possibile, prevenire problemi ed eventi spiacevoli, farsi sfuggire qualcosa può significare trascurare un problema che creerà disagio agli sposi o ai loro invitati (e quindi, comunque, agli sposi!).

Chi legge il mio blog sa con quanta passione svolga il mio lavoro e quanta considerazione ne abbia, quindi vi prego, prima di decidere di voler fare le wp solo perchè credete sia un lavoro tanto divertente…valutate un insieme di fattori 😉

Buon inizio di settimana a Tutte 🙂
Ila

2 Comments

  1. ViviConVivi ha detto:

    molto carino questo post! =) ho appena aperto un blog, ti va di passare?mi farebbe piacere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *