Cuori in tempo di crisi

Care Amiche buongiorno,
vi lascio questo post poco prima di concedermi un week end a Londra dove spero di trovare qualche wed-ispira-innovazione da proporvi qui sul blog e da suggerire alle mie spose 2012…ricordo che l’ultima volta che ci andai, ormai 4 anni fa, fotografai splendide alzatine piene di cupcakes quando ancora in Italia quei misteriosi dolcetti erano, appunto, solo misteriosi dolcetti impossibili da reperire!!
Ora si trovano perfino i decori di Natale a forma di cupcakes…che dire? che nei trend noi italiani non siamo proprio dei precursori ūüėČ

Quindi, anche questa volta, mi trasformerò nella wedding esploratrice e cercherò di tornare con qualche bella news da condividere con voi!

Prima di partire, però, desidero lasciarvi questo post.
Chi mi segue abitualmente sa che non sono solita proporre matrimoni realizzati da altri wp o suggerire soluzioni DIY (do it yorself) che sono tanto di moda su altri blog, ma le immagini che ho scelto per oggi sono tratte dal lavoro di una collega americana e sono abbastanza semplicemente riproducibili anche da Voi.
Sono immagini che, nella loro semplicità, mi hanno davvero colpita.

Il tema non √® dei pi√Ļ originali ma √® certamente fra i pi√Ļ amati: si tratta di cuori. E’ un tema che¬†si¬†fatica a¬†declinare in modo non troppo romantico,¬†ed io¬†ho apprezzato questa realizzazione di¬†theprettyblog.com proprio perch√® l’effetto √® delicato e non sdolcinato. Inoltre questo matrimonio ha un altro pregio da non sottovalutare, soprattutto di questi tempi: ha un allestimento non troppo costoso.¬†

I cuori in questione sono di varie forme e realizzati con tanti materiali diversi.¬† Sono ambientati in una situazione rustica, una grande fattoria nel cuore (scusate il gioco di parole ūüėČ degli Stati Uniti, un po’ “Casa nella prateria” come genere.
Ecco, ad esempio, cuori di rami intrecciati, come segnaposto sulle sedie della cerimonia civile.

Anche il segnatavolo è a forma di cuore ed il numero è scritto su una semplice lavagnetta di ardesia.

Un cuore grande, realizzato in un altro¬†materiale povero, credo sia un ferro leggero, √® posto come decorazione all’inizio dei tavoli per gli ospiti e tutti i complementi dell’allestimento sono molto semplici, sia per le forme che per i materiali (delizioso l’avvolgi bottiglia di iuta).

Trovo che questi easy cuori¬†mettano allegria. Qualche volta riscontro che le spose italiane prediligano degli stili pi√Ļ tradizionali sempre, anche quando l’ambientazione richiederebbe altro, ottenendo quel risultato “vorrei ma non posso” che, francamente, mette sempre un po’ di tristezza.
Invece ingegnarsi con materiali meno pregiati, in contesti che lo consentano, tipo agriturismi o location di campagna pu√≤ portare ad ottenere risultati deliziosi, allegri, gioiosi che diano al contempo¬†un¬†tono romantico ma non stucchevole all’evento.

Ora parto tranquilla!
A presto

Credits: www.theprettyblog.com

2 Comments

  1. Katia ha detto:

    Wooooow!
    Ho sempre desiderato dare un lavoro del genere, ma mi sono anche sempre detta che in Italia non avrebbe funzionato.. Deve essere belissimo, io adoro organizzare, qualsiasi cosa, non solo matrimoni.. Chiss√†, magari quando mi sposo chiamo te ūüėČ
    Piacere Katia, sono nuova da queste parti

  2. Ciao Katia, benvenuta!!! Il lavoro √® in effetti bellissimo…sul fatto che in Italia funzioni…diciamo che funziona un po’ a rilento! leggi qualche altro post e capirai cosa intendo ūüėČ
    Passerò presto a trovarti!
    Ila

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *