Essere una Wedding Planner

Non voglio lamentarmi e non voglio tediare nessuno!
Vorrei solo avvisare le tante, tantissime ragazze che mi inviano quotidianamente il proprio CV, speranzose di ottenere un posto di lavoro, o tutte coloro che sognano la vita della wedding planner che quest’attività non è facile e scintillante come può apparire!!
Pleonastico? No, non credo!
Essere una WP è molto bello e molto faticoso!
Ogni lavoro è faticoso, questo è certo.
Tuttavia avere la responsabilità di gestire un’agenzia di servizi per un’attività così nuova come questa è una responsabilità grande, soprattutto se si ha la pessima abitudine di volere uno stipendio alla fine del mese!
Non sono ancora molti gli sposi che decidono di avvalersi del contributo di un professionista per organizzare le proprie nozze, molti preferiscono il “fai da te” o i consigli di amici e conoscenti, e quindi il lavoro non è mai garantito, da un anno all’altro ci possono essere variazioni molto sensibili e comunque il rischio di non avere clienti c’è sempre!
Per farsi conoscere occorre investire e gli investimenti a volte vanno a buon fine, a volte no.
Seguire i clienti è la parte più divertente: l’organizzazione, la creatività, la realizzazione dei sogni…questo è tutto bellissimo.
Ma nelle trasmissioni tv e nei film che parlano di “noi” non si vedono:
      i clienti con un budget ridottissimo, che però vogliono un ricevimento fiabesco
      le fatture da pagare
      le location che su Internet sono castelli e poi, quando le vai a vedere, sono catapecchie
      la fatica di lavorare sempre e comunque: chi vende la propria immagine dev’essere sempre impeccabile
      la scarsa professionalità e serietà di molti concorrenti
–   la ricerca continua di nuove forme, materiali, idee
      i clienti che cambiano idea diecimila volte e non si fidano di ciò che tu consigli loro malgrado l’esperienza
      i mille modi che bisogna inventare per farsi conoscere e promuovere un’attività che tanti ancora reputano superflua
      le centinaia di preventivi che vengono fatti per nulla, perché il cliente ha cambiato idea ancora prima di sapere il costo di quanto ti aveva chiesto
–   la concorrenza spietata e senza regole dell’ultimo anno e mezzo
      l’entusiasmo di sposi che vorrebbero fare mille cose e poi le loro facce sconfortate quando dici loro i costi, in particolare di una torta a piani.
Io non voglio scoraggiare nessuno, vorrei solo far presente che fare il wedding planner può essere bellissimo, ma può essere anche tanto, tanto difficile!
PS: prometto un’iniezione di positività nel prossimo post!

22 Comments

  1. Marzia ha detto:

    Ciao Ilaria…sì un po’ è scoraggiante per una ragazza come me che vorrebbe diventarlo ma è giusto anche che tu dica queste cose perchè è la verità…Ti stimo perchè per lo meno sei sincera!
    Cmq spero un giorno di poter realizzare un pezzettino di questo mio sogno…e sono aperta a tutti i consigli…Grazie!
    Un abbraccio!

  2. IloveWedding ha detto:

    Grazie Marzia!Davvero è giusto che ciascuno segua i propri sogni, ci mancherebbe, lho fatto anch’io! però ricevo così tanti cv e così tante richieste che davvero mi sono sentita di scrivere quelle cose…non tutto oro quello che luccica!
    In bocca al lupo!

  3. Marzia ha detto:

    Eh forse te l’avevo mandato anch’io…;-)
    Cmq mi è venuta in mente una cosa: se per il tuo prossimo matrimonio avessi bisogno di un aiuto
    ” da manovale ” proprio il giorno delle nozze per sistemare gli allestimenti e cose varie io sarei molto contenta di poterti aiutare…ovviamente senza nessun impegno! Così potrei veramente vedere funziona la regia di un evento e fare un po’ di esperienza sul campo…e tu mi sembra che sei mooooooooooolto brava!!!!! che ne dici?

  4. IloveWedding ha detto:

    Grazie Marzia!! sei molto gentile, sia per i complimenti che per l’offerta di aiuto!
    In effetti ho delle persone che collaborano con me in tali occasioni, magari, una volta o l’altra, potrei aver bisogno di te!!!!

  5. Anonymous ha detto:

    ciao ilaria,sono una collega napoletana e condivido tutto quello che dici:infatti quando mi dicono “che bello il tuo lavoro”,oppure,”che divertente”,io specifico che è un vero lavoro.divertente è organizzare un propriuo evento,non avere la responsabilità che un evento altrui vada bene….quello è un vero lavoro e stress…e lo stress è in tutti i lavori che si rispettino.riguardo alla storia dei preventivi,e che ne parliamo affare,nemmeno uno che ringraziasse del tempo che ci fa perdere,perchè stendere un preventivo è LAVORO,rispondere alle domande è LAVORO:tt cose che richiedono impegno e competenza…mica rispondiamo la prima cosa che ci viene in mente..scusate,ma il parere di un avvocato si paga?di un architetto?un loro preventivo??? io credo proprio di si….a parte questo sfogo è un bel lavoro perchè non è routinario,ci vuole creatività,quindi è fantastico,ma non vorrei che,perchè ci occupiamo di eventio leggeri,si pensasse che il nostro è un lavoro leggero.Un’ultima cosa:nessuno vieta agli sposi di fare da soli,ma di solito sono loro che dicono che vogliono un evento diverso da quello di parenti e amici e poi scopiazzano quello che vedono sui giornali.Beh,se lo volete diverso ci vuole la wp..è il valore aggiunto di un matrimonio.non scoraggiamoci perchè siamo brave e professionali.melina mirenghi

  6. IloveWedding ha detto:

    Grazie Melina per essere intervenuta sul mio blog!
    Ho appezzato molto il tuo parere ed ho sorriso per il tuo esempio: anch’io paragono sempre la nostra attività a quella di altri liberi professionisti che svolgono una professione più nota della nostra.
    Giusto ieri pomeriggio è venuta da me una coppia che voleva il tema del cioccolato per il proprio matrimonio perché…l’aveva visto in tv e quando le ho proposto dei centritavola a forma di cioccolatone (=cioccolatino gigante) ha detto di no perché “in tv non ce l’avevano”!!!!!
    Credo sia ancora lungo lo sdoganamento della wedding planner, però, come dici tu, siamo brave e professionali, quindi teniamo duro.
    E poi è incoraggiante ricordare che “l’unione fa la forza”!!! Buon lavoro!!!!

  7. Ale ha detto:

    Mi hai conquistata già alla terza riga! solidarietà e completa condivisione delle problematiche di cui parli! buona giornata 😉

  8. IloveWedding ha detto:

    🙂 grazie Ale!!!!!!
    Anche a te!!!

  9. Anonymous ha detto:

    Ilaria, cara, dal primo istante in cui ci siamo conosciute (anche se non subito di persona ma via mail) ho capito che eri la persona speciale e unica che ho ora il piacere di sentire molto spesso.
    Mi metto dalla parte degli sposi, anzi della sposa, e non posso fare a meno di pensare a quanto impegnativo debba essere avere a che fare con me…( ma forse con tutte le spose). Il fatto è che noi siamo piene di dubbi, incertezze, mamme, cugine, zie, sorelle, cognate e suocere che ci riempiono la testa con le loro “grandissime e strabilianti idee”…e tu? Tu sei come un calciatore fuoriclasse del dribbling che ti barcameni tra fornitori, parenti, spose isteriche e sposi irritantemente indifferenti e lassisiti ( non sarà mica solo il mio che demanda ogni cosa a me, vero?).
    Da quando ho iniziato a pensare al mio matrimonio, ho pensato che avrei dovuto avvalermi dell’aiuto di una profesionista. All’inizio mi concentravo di più sull’aspetto estetico della quesione: “voglio la wedding planner perchè il mio matrimonio DEVE essere il più bello a cui ciascun mio invitato sia mai stato”. Poi quando ti ho conosciuta, ho iniziato a capire che il mio matrimonio sarebbe stato unico se e solo se avessimo seguito il nostro cuore e i nostri desideri, e questo me l’hai fatto capire tu. Hai creato con noi, con me nello specifico, una sinergia unica e particolare per la quale riuscirai ( e riusciremo) a rendere un’idea assolutamente bizzarra e borderline ( come dico semrpe io)un evento di grande classe, elegnaza e gioia allo stesso tempo. Il nostro matrimonio, grazie a te, sarà un evento nel vero senso della parola ( quel qualcosa di così unico da non essere più ordinario, ma straordinario), e sai perchè? Perchè rendere così speciale qualcosa di così coerente con quello io realmente sono, non è ordinario, ma straordinario.
    Io credo che una vera wedding planner sia un po’ psicologa, una po fatina e un po’ ambasciatore nello stesso tempo: il che già ci porta fuori dalla materia dell’ordinario. Certo essere questo NON è un passatempo: è un lavoro.
    Le persone a volte pensano che se uno lavora nel mondo del “bello” si diverta e che quindi quello non possa essere considerato un lavoro vero. Siamo talmentne abituati alla massificazione mediatica del pensiero che pensiamo che le cose belle siano finte e immediate,come in televisione! Storciamo il naso quando ci rendiamo conto che una torta a piani non costa come la torta esposta per tre giorni al reparto gastronomia del supermercato.

    Ma per fortuna, forse, noi spose non siam tutte così. Apprezzo e valorizzo moltissimo il tuo lavoro e quello dei tuoi collaboratori, e vi ringrazio per le mie belle partecipazioni, la mia festa che sarà unica e la mia strabiliante torta a piani!!!!!

    Conserverò sempre un dolcissimo ricordo di questo anno passato insieme.

    Grazie mille

  10. IloveWedding ha detto:

    Dolcissima Gaia, mi hai commossa!!
    Parole come queste sono l’aspetto più bello del mio lavoro!

    PS: tranquilla, non è solo il tuo che demanda, tace e acconsente, ma la verità è che è meglio così!!!!! 😉

  11. Anonymous ha detto:

    Ciao cara collega WP, quant’è reale questo post…che dire..mi sono quasi commossa nel leggerlo…non sai quante volte ho creduto che queste problematiche appartenessero solo a me, quante volte ho pensato ad una MIA incapacità…Alla tua completissima lista aggiungerei anche mie vicissitudini personali, ovvero quel po’ di sfiga che ogni tanto mi ha gettato nello sconforto (es. coppia che dopo 2 mesi di lavoro è “scoppiata”, sposa che davanti all’addetto comunale ha confessato di essersi sposata “per scherzo !” a Las Vegas molti anni prima, sentenza di divorzio che dovrebbe permettere ad un mio cliente di risposarsi con la sua nuova “lei” ma che non arriva da circa 1 anno e mezzo …), ma non preoccupatevi forse la calamita per queste situazioni assurde ce l’ho solo io ahahahah !! Beh pessimismo a parte, spero che solo le persone meritevoli vadano avanti, e sono fermamente convinta che il tempo provvederà ad effettuare una selezione naturale..Grazie per il tuo coraggio, ne hai dato molto anche a me..! Sonia, Genova

  12. Sonia!! Grazie di essere passata a trovarmi! sono davvero felice se sono riuscita ad infonderti un po’ di speranza…di questi tempi poi!
    Certo che ti sono accaduti episodi un po’ rocamboleschi…spero davvero il periodaccio passi presto, la sentenza di divorzio arrivi e il nostro lavoro venga sempre più apprezzato!! cari saluti!

  13. Anonymous ha detto:

    ciao,Ilaria sto attraversando un periodo di cambiamento della mia vita e mi piacerebbe tanto intraprendere un’attività che dia sfogo alla mia creatività. ho letto il tuo interessantissimo articolo che mette in guardia dall’iniziare un’attività con troppa superficialità, pensando che tutto si possa fare.
    a tal proposito voglio chiederti se può essere una mossa intelligente quella di aprire un’agenzia di wedding plannere nel mio paese in Abruzzo (ovvio disponibile a trasferte) che è di 12.000 anime, a circa 1 h di distanza da Pescara e da Chieti? o è un suicidio? ringraziandoti per la tua sincerità ti saluto. Monica

  14. Cara Monica, mandami un messaggio a info@lemilleeunanozze.it, sarò lieta di farti sapere come la penso.
    Ciao

  15. Anonymous ha detto:

    Ciao! Perchè non fai un tutorial wedding planner su youtube… saresti seguitissima e aiuteresti tante ragazze che hanno difilcoltà a seguire corsi costosissimi o lontani dalla propria città..

    un abbraccio!
    Laura

  16. Ciao Laura, è una bellissima idea! Ed è anche un progetto molto ambizioso e che necessita grande cura e preparazione…chissà, fra un po’ forse…però grazie di cuore per la fiducia 😉
    Ilaria

  17. NozzeSuMisura ha detto:

    Ciao Ilaria,
    ho letto con interesse le tue parole perché ho appena seguito un corso per wedding planner e mi piacerebbe tanto attuare un mio vecchio sogno accantonato più di 10 anni fa per le solite insicurezze dovute alle reazioni più che pessimiste di chiunque ricevesse una mia confidenza in proposito.
    Leggevo tra i commenti che qualcuna paragonava il tuo lavoro a quello di una psicologa (tra le altre cose)…beh, io sono una psicologa – non clinica – e vi assicuro che anche a me vengono proposte solo collaborazioni “a costo zero”..come se l’aver scelto il lavoro sociale come mio campo di azione significasse aver rinunciato automaticamente al guadagno e spendere tutto il mio tempo e le mie competenze (che ovviamente sono state acquisite mediante spese notevoli per libri, corsi, master, spostamenti etc etc) in modo del tutto volontario. Purtroppo sono molti i lavori che vengono percepiti come passioni e, dunque, da portare avanti come volontariato, soprattutto se si è alle prime armi. Il tuo post – nella sua cruda realtà – non mi ha però scoraggiato nella mia idea di portare avanti questo progetto professionale con tutto l’entusiasmo che ho … e se non dovesse andare bene, almeno potrò dire a me stessa di averci provato! In bocca al lupo a tutte … che ognuna di voi abbia la fortuna di realizzare i propri sogni e la caparbietà per riuscirci nonostante le difficoltà.

    NozzeSuMisura

  18. Ciao NozzeSuMisura, grazie per essere passata a trovarmi ed aver lasciato un commento!
    Sono contenta di non averti scoraggiata perchè non era proprio mia intenzione scoraggiare nessuno! Sono certa che le competenze che hai acuqiusito per diventare psicologa, ti torneranno utili come wedding planner. Molto 😉
    Un grande in bocca al lupo,
    Ilaria

  19. Grazie Ilaria,
    spero proprio che le tue parole siano di buon auspicio per un nuovo inizio del mio percorso professionale!
    NozzeSuMisura

  20. Inizierò un corso a breve e a fine corso dovrei ricevere un attestato…Ci sarà un workshop ecc….Ma poi??? Insomma cosa devo fare per procedere e iniziare quest’attività????

  21. Barbara Mantini ha detto:

    Salve sono una W.P. anche io e quello che c’è scritto nel post è tutto assolutamente vero ma il lato più bello di questo lavoro e, quello per cui ho scelto di farlo,è l’immensa creatività che può sprigionare.Sognare è un’arte e far sognare gli altri ,veder brillare i loro occhi ,aiutarli nelle scelte e capire che si sta percorrendo la strada giusta è davvero gratificante,il rapporto che si instaura con gli sposi è di totale fiducia e stima ..il loro giorno più bello è anche un po nostro e anche a noi verrà il magone dall’emozione…ecco, per questo e molto molto altro, ho scelto questo faticoso splendido lavoro!!!!
    Barbara M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *