I consigli miei e di Preston Bailey per un matrimonio perfetto

I consigli miei e di Preston Bailey per un matrimonio perfetto

A me il contatto con le persone piace molto! reale o virtuale che sia! E così da poco tempo oltre all’account su facebook, alla pagina di facebook e al blog, ho aperto un profilo anche su  Twitter, social che trovo divertentissimo. E lì sono diventata follower di Preston Bailey, uno dei più grandi event planner americani (www.prestonbailey.com), così almeno 5/6 volte al giorno sono in contatto con lui ed ho modo di leggere cosa scrive.

Premetto: Lui è davvero pazzesco!
Personalmente amo lo stile di Martha Stewart, guru indiscusso di tutti i wedding planner, elegantissimo e raffinato, ma Preston Bailey crea scenografie stupende ed allestimenti davvero importanti…da super budget, per intenderci!
Tipo questi

Questo genio dell’allestimento è nato a Panama, si è trasferito a New York, ha lavorato come modello ed è entrato a far parte dell’industria degli eventi, divenendo un vero maestro dell’organizzazione di eventi spettacolari, tra i suoi clienti, per dare un’idea, si annoverano Donald Trump, Donna Karan, Liza Minelli, Uma Thurman e Michael Douglas con  Catherine Zeta-Jones.

Una delle sezioni che più mi divertono del suo sito è quella dedicata a  BEFORE AND AFTER, in cui si vedono le location spoglie e poi allestite da Preston, in un confronto con immagini affiancate! Preparatevi ad assistere a vere magie!

Bè, qualche giorno fa Preston twittava “come creare un matrimonio perfetto” ed io sono corsa a leggere cosa potevo imparare. 
Ho appreso, con gioia e stupore, che lui ed io operiamo un po’ nello stesso modo, quindi vi riporto qui, in un mix di idee mie e di Preston Bailey, qualche indicazione per creare il vostro matrimonio davvero perfetto.

Quando incontro una nuova coppia, io (e pure Preston ;)) ho bisogno di conoscerla approfonditamente, quindi faccio un sacco di domande, le domande che ogni coppia dovrebbe rivolgersi prima di iniziare ad organizzare le nozze, domande non strettamente legate alle nozze che si stanno per organizzare.
Ecco alcuni questiti da farsi e che io abitualmente rivolgo agli sposi: 
come vi siete conosciuti?
cosa vi piace fare insieme?
quali colori amate/odiate?
qual è la vostra cucina preferita? cosa amate mangiare?
che auto avete? (tranquilli, non è per valutare le potenzialità economiche ;))
chi sono i vostri designer preferiti e qual è l’arte che amate di più?
quali sono i vostri hobby (singoli e di coppia)?
dove vi piace andare in vacanza?
i modi in cui amate trascorrere il week end?

Ed infine la vostra visione del matrimonio.
E questo è un tasto un po’ dolente perchè molto spesso la coppia arriva dal wedding planner dopo aver già sfogliato riviste, visitato siti e blog, aver partecipato a numerosi matrimoni, aver sentito i pareri delle mamme e delle amiche, e quindi già con un’idea di ciò che vuole e ciò che non vuole che purtroppo, molto spesso, è un’idea formatasi su opinioni altrui.
Quindi, attraverso le mie mille domande apparentemente inconcludenti, io devo scoprire il vero gusto ed i profondi desideri delle persone che ho di fronte.

E’ fondamentale che ciò che amate vi guidi nelle scelte che compirete per il matrimonio e che gli amici ed i parenti che parteciperanno all’evento riconoscano Voi, come coppia, in ogni scelta.
Il matrimonio deve essere “la più bella rapprsentazione di voi due e delle vostre vite insieme“, dice il grande Preston Bailey: scoprirete su di voi cose che potranno stupire anche voi stessi! 

Così come io ho scoperto di condividere il modus operandi con un grandissimo event planner ed anche la grande passione per i cani:

il suo di fiori

la mia di pelo e ossa!!

1 Comment

  1. Eva ha detto:

    Entrare dentro alle persone e, ancor di più, al loro amore, a quello che hanno creato, che è una terza presenza con gusti e anima ancora diversi…
    Buone feste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *