[i sapori di b] Partita di calcio edition

[i sapori di b] Partita di calcio edition

SABATO SERA PARTITA. CUCINA LEI CHILI CON CARNE, POI ESCE

Sabato sera partita. Gioca la squadra del cuore del vostro fidanzato/marito. Il che significa invasione di amici tifosi. Non è un nesso necessario in assoluto. Ma a casa vostra sì. E, per giunta, non vogliono ordinare la pizza perché “arriva di gomma e fa schifo”. Come sopravvivere senza entrare nei panni della Locandiera di Goldoni? Facile. Subito dopo pranzo si mette sul fuoco un bel pentolone di chili (che vi permette, nel pomeriggio,  di prepararvi per una serata con le amiche).

La ricetta del chili non è universale. Come per tante preparazioni ne esistono mille diverse versioni, questa è il mio personalissimo incrocio di sapori italiani e messicani.

INGREDIENTI PER 5

400 gr. di macinato di manzo

200 gr. di macinato di maiale

150 gr. di pancetta affumicata tritata finemente (meglio al mixer)

150 gr. di fagioli rossi (peso sgocciolato)

un mazzetto di coriandolo (40 gr. circa)

50 gr di preparato per soffritto (cipolla, carota, sedano)

300 gr. di passata di pomodoro

q.b. di olio, sale, pepe, paprica dolce, peperoncino, cumino in polvere, salsa barbecue, concentrato di pomodoro, vino rosso (tipo Chianti) e brodo vegetale

Come prima cosa preparate una pentola con il brodo vegetale (va bene anche acqua e dado) che terrete sempre in caldo per usarlo all’occorrenza.

In un’altra ampia pentola dai bordi alti fate soffriggere il misto di verdure con un filo d’olio e allungate con pochissimo brodo vegetale. Aggiungete il manzo, il maiale e la pancetta. Fateli rosolare e dopo cinque minuti circa sfumate con il vino rosso. A questo punto regolate di sale, pepe, paprica dolce, cumino e peperoncino (questi ultimi tre ingredienti in dose secondo il vostro gusto più o meno “piccante”). Aggiungete metà del coriandolo fresco tritato, metà della passata, un cucchiaio di salsa barbecue (è una specie di ingrediente segreto …)  e due mestoli di brodo vegetale allungati con un cucchiaino di concentrato di pomodoro. Coprite e lasciate cuocere a fuoco lento per un’ora, mescolando giusto un paio di volte.

A questo punto rilassatevi nel modo che più preferite, dalla manicure al filmone strappalacrime.

Dopo un’ora aggiungete anche i fagioli rossi (sgocciolati dal loro liquido) e regolate di passata e brodo (il composto deve risultare sempre ben condito).

Ancora relax e dopo un’altra ora, stesso controllo di passata e brodo vegetale.

Dopo tre ore circa il chili può considerarsi pronto. Se fosse troppo liquido basta cuocerlo ancora qualche minuto senza coperchio a fuoco vivace. Completate con olio a crudo e il coriandolo tritato avanzato.

A questo punto preparatevi per uscire. All’allegro tifoso, quando arriveranno gli amici, basterà riscaldare il chili per un paio di minuti e servirlo agli amici con tortillas (quelle già confezionate) e birra ghiacciata.

Buona serata!

 

Tante gustose ricette sul blog di Sara

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *