[i sapori di b] In due tempi edition

[i sapori di b] In due tempi edition

Pollo in crosta di mandorle e crema di zucca.

Questo weekend si cucina insieme.

Una premessa. La morte sua sarebbe con il pollo fritto. Ma dal momento che l’obiettivo è quello di cucinare insieme, godendovi al tempo stesso la serata, credo che un pentolone d’olio bollente diminuisca il lato sexy della cosa. La variante che vi propongo è altrettanto gustosa e vi permetterà di rilassarvi con un bicchiere di vino tra un passaggio e l’altro!

Ecco cosa vi serve, ovviamente per due:

  • 300 gr. circa di petto di pollo
  • 200 gr. circa di polpa di zucca
  • 1 rametto di salvia (servono una ventina di foglie)
  • latte, olio, burro, sale, sale affumicato, pepe, lamelle di mandorle, pangrattato, parmigiano: q.b.

Come dividersi i compiti? Lei si occupa del pollo (la carne…) e lui della zucca (la verdura …).

[separator /]

PASSAGGIO NUMERO 1

LUI: tagliate la polpa di zucca a dadini (se vi sentite affaticati al solo pensiero potete comprare quella già tagliata al supermercato) e infornatela (carta da forno unta d’olio sulla teglia, mi raccomando) per circa 30 minuti a 180°.

LEI: tagliate il petto di pollo a bocconcini e lasciateli ammorbidire in una ciotola con q.b. di latte (devono risultare coperti), sale, pepe e 10 foglie di salvia (lavate) spezzettate.

RELAX

Finché la zucca cuoce e il pollo si ammorbidisce … beh …fate qualcosa … preferibilmente insieme. Raccontatevi la giornata, bevete un bicchiere di vino. Vi piace fare altro? Fatelo!!!!
[separator /]

PASSAGGIO NUMERO 2

LEI: a questo punto preparate la panure per i bocconcini di pollo mescolando in un piatto q.b. di: pangrattato (abbondante), parmigiano (poco, due o tre cucchiai), lamelle di mandorle (un 50 gr. circa), sale e pepe. Passate il pollo scolato in questa preparazione e cuocetelo in forno (cambiate la carta da forno usata per la zucca, oliate la nuova e spruzzate un po’ d’olio anche sopra i bocconcini) per 20 minuti circa (gli ultimi cinque di grill).

LUI: nel frattempo voi dovete frullare con il mixer a immersione la zucca cotta, allungandola con un filo d’olio e, se necessario, latte. Aggiustate con il pepe e il sale affumicato (supervisione di una LEI?). Potete (dovete?!?) anche friggere le foglie di salvia (lavate e asciugate) in un pentolino antiaderente con una noce di burro. Bastano un paio di minuti.
Ci siamo. Apparecchiate, preparate i piatti come più vi piace (la foto è solo un suggerimento) e … BUON APPETITO!

Trovate le altre ricette di Sara sul suo blog >>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *