[isaporidib] Primavera dove sei? edition

[isaporidib] Primavera dove sei? edition

PRIMAVERA DOVE SEI? VELLUTATA DI ASPARAGI CON CAPESANTE ALLO SPECK

Maledetta o no, la primavera quest’anno ci sta davvero facendo penare. Nell’ultimo mese il sole fa raramente capolino tra nubi grigiastre e pioggia, almeno a Milano. Ma non dobbiamo abbatterci. Anzi. Sfruttiamo i prodotti di stagione e incrociamo le dita. A sentire i meteorologi dovremmo quasi esserci. Allora via libera agli asparagi (il clou è proprio tra aprile e giugno), per una cena propiziatoria a due!

Come prima cosa pulite gli asparagi (400 gr. circa) eliminando la parte più legnosa del gambo e raschiando la rimanente. Cuoceteli a vapore per cinque minuti e tenete da parte l’acqua di cottura e quattro punte.

Affettate (grossolanamente) un porro e fatelo rosolare in una pentola con 10 gr. di burro. Aggiungete due patate di medie dimensioni (lavate, pelate e tagliate a cubotti) e coprite con un brodo vegetale ottenuto con l’acqua di cottura degli asparagi allungata con altra acqua e insaporita con dado vegetale. Dopo dieci minuti di cottura a fuoco vivace aggiungete gli asparagi tagliati a tocchi, altro brodo, salate e pepate, coprite e cuocete a fuoco lento per altri venti minuti regolando se necessario il brodo per ottenere la densità che più desiderate. Quando le verdure si sfalderanno potete spegnere il fuoco e passare la vellutata con il mixer ad immersione.

Nel frattempo preparate le capesante pulite (due a testa) staccandole delicatamente dal guscio con un coltellino, lavandole ed eliminando il budellino nero.

Preparate sei fette di speck su cui adagerete le capesante e le punte di asparagi, arrotolandole.

Saltate le capesante e le punte avvolte nello speck in una noce di burro e adagiatele sulla vellutata.

Bevete un rosé. Che fa sempre “estate”. E buon appetito.

Altre ricette, i  versione per uno (ma basta moltiplicare le dosi ;)) su isaporidib

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *